Storia

Il castello di Kost fu costruito a partire dal 1371, molto probabilmente per iniziativa di Pietro da Vartemberk. Dopo di lui il castello passò in propietà degli Asburgo e successivamente appartenne alla famiglia degli Šelemberk, che ingrandirono il castello col palazzo omonimo. Giovanni da Biberštejn, nella prima metà del XVI secolo fece aggiungere, dopo la prima porta del castello, un’ala rinascimentale con la grande cucina. Dal 1576, per opera di Cristoforo Popel da Lobkovice, furono costruiti tutta la parte meridionale del castello e gli edifici annessi, con il birrificio. Il progetto di Albrecht da Valdštejn di trasformare Kost contemporaneamente in residenza e in fortezza non fu realizzato a causa della sua morte nell’anno 1634. Nel 1635 una parte del castello fu distrutta da un incendio e da allora non fu più abitata dai proprietari.

Alla fine del secolo XVII Kost passò in proprietà della famiglia Czernin, ma in quel periodo il castello fu trascurato e molti ambienti furono adibiti a granaio. Il castello fu danneggiato durante la guerra dei trent’anni, e fu finalmente acquistato da Casimiro Netolitzky di Eisemberk, che riuscì ad erigere Kost ed il suo feudo in fedecommesso.
Da quel momento ogni trasmissione del patrimonio obbligò i successori, appartenenti ad altre famiglie per mancanza di discendenti maschi di Casimiro, ad aggiungere al proprio il cognome Netolitzky, fino a Flaminio dal Borgo, che subentrò nel 1879.
Dopo il 1867 il castello fu parzialmente ricostruito in stile neogotico.

La dominante del castello è la Torre Bianca, dalla forma trapeziodale, di cinque piani, costruita con blocchi di pietra arenaria. La torre fu destinata principalmente alla  difesa; il tetto a mansarda risale solo al secolo XVIII. Un’altra torre più piccola, della fine del secolo XIV, si trova presso la porta d’ingresso. Entrando nel castello si sale attraversando  tre porte e passando accanto alle tre arcate del palazzo Biberštejn fino al cortile interno; quest’ultimo è delimitato dalla cappella del castello dedicata a S.Anna, dall’incompiuta  sala Valdštejn, dalla Torre Bianca, dal palazzo più antico, sul quale spicca lo stemma scolpito degli Šelemberk.

 

 

Fotografie

Rezervace

Rezervační systém kinský dal borgo Připravili jsme pro Vás rezervační systém, ve kterém si můžete rezervovat vstupy na jednotlivé termíny pravidelných i mimořádných akcí, pořádané na zámku Karlova Koruna a hradě Kost.

Vyhledávání
 
Revitalizace hradu Kost získala podporu evropských dotací IROP

Revitalizace hradu Kost získala podporu evropských dotací IROP

Název projektu: Revitalizace hradu Kost
Registrační číslo: CZ.06.3.33/0.0/0.0/15_015/0000313

více informací »

© 2013-2017, Kinský dal Borgo, a. s. - Sito ufficiale della società di monumenti culturali Kinsky dal Borgo, come

Attuazione e SEO: LOTOFIDEA s.r.o.